Le certificazioni del sistema  X Plaster

Carico Antisfondellamento

La sperimentazione numerica (svolta in due fasi presso il laboratorio esterno autorizzato SiDlab nel Febbraio 2016), è volta ad individuare la deformazione del sistema antisfondellamento in esercizio sotto i carichi minimi ipotizzati in 120 kg/m2, ovvero un possibile distacco (completo) del laterizio e del relativo intonaco (preesistente) che andranno a gravare sul sistema antisfondellamento in esercizio costituito dal sistema X Plaster (rete Stucanet S + malta Plasterwall in spessore 2 cm).

Con una serie di serbatoi posti al di sopra del sistema antisfondellamento si è simulata una serie di gradini di carico fino ad un valore massimo di 300 kg/m2, non rilevando in corrispondenza di tale valore nessun distacco della malta Plasterwall né significativa lesione nella stessa (misurando i valori di deformazione elastica).

A seguire sono indicate le curve di deformazione ottenute in funzione del gradiente di carico  e nelle diverse configurazioni di fissaggio del sistema al solaio.

È possibile concludere che con 5 fissaggi meccanici per metroquadro (tassello da calcestruzzo standard), il sistema X Plaster non ha mostrato segni di distacco né di cavillatura della malta con carichi «da sfondellamento» fino a 300 Kg/m2.

X Plaster è certificato per carichi appesi sino a 50 Kg per singolo punto di appendimento. 

Preparazione del solaio alla prova di carico presso il laboratorio SidLab.

Prova di carico sistema X Plaster sino a 300 kg/m2.

Comportamento al fuoco

Nel febbraio 2017 presso il laboratorio CSI di Bollate si è svolta una campagna di prove di Classificazione di Resistenza al fuoco del sistema X Plaster applicato all’intradosso di un solaio in laterocemento di spessore 20+4, che ha portato all’ottenimento di prestazioni REI 240. Si rimanda al rapporto di prova CSI2105FR del 06/02/2017 per gli approfondimenti del caso.

Estratto campagna sperimentale Antisfondellamento presso laboratorio SIDLAB

Certificazione Armanet

Il sistema Armanet è stato certificato presso il Laboratorio di Prove sui Materiali e sulle Strutture SidLab S.r.l. di Osimo (AN). In particolare, sono state condotte due fasi sperimentali per la determinazione del carico massimo di sfondellamento ammissibile sul sistema Armanet.

FASE 1
Fissaggio della rete ad almeno una delle barre di armatura presenti all’intradosso del solaio in latero-cemento gettato in opera, mediante filo di ferro utilizzato dai carpentieri per la legatura delle gabbie di armatura (fissaggio 1). 

Questa fase è stata caratterizzata da due prove:

  • prova n°1 fissaggi posti a interasse di 30 cm nella direzione longitudinale della luce del solaio, disposti a “quinconce”;
  • prova n°2  fissaggi posti a interasse di 60 cm nella direzione longitudinale della luce del solaio, disposti a “quinconce».
cert_fase1_armanet_01_ruregold
cert_fase1_armanet_02_ruregold
cert_fase1_armanet_03_ruregold

FASE 2
Fissaggio della rete al fondello di laterizio mediante tasselli ad espansione di travetti semi-prefabbricati a traliccio fissaggio 2). Questa fase è stata caratterizzata dalle seguenti due prove:

  • prova n°1 fissaggi posti a interasse di 30 cm nella direzione longitudinale della luce del solaio, disposti a “quinconce”;
  • prova n°2 fissaggi posti a interasse di 60 cm nella direzione longitudinale della luce del solaio, disposti a “quinconce”.
cert_armanet_fase2_04_ruregold
cert_armanet_fase2_05_ruregold
cert_armanet_fase2_06_ruregold

Certificazioni prodotto

Prova di Sfilamento  di Tassello
ad “ancora” su sistema X Plaster
Prova di carico su sistema
X Plaster
Prova di carico su sistema
X Plaster “pendinato”
Prova di carico su rete di armatura antisfondellamento “ARMANET”
su un solaio con travetti gettati in opera
Prova di carico su rete di armatura antisfondellamento “ARMANET”
su un solaio con travetti semi-prefabbricati a traliccio